GiuliaClaudia’s Diary

Agosto

5 Agosto

Svegliata alle 5 da Ameliè che non si sentiva bene, per fortuna ora si è ripresa, purtroppo da dicembre sta inesorabilmente perdendo i denti e, secondo la veterinaria, non c’è nulla da fare.

Ieri notte ho sognato di essere nella mia città natale, vivevo nella casa della mia infanzia, Chiara era venuta a trovarmi e cercava di convincermi a trasferirmi nella sua città, chissà se un giorno lo farò davvero.

Ieri sera sono uscita a cena con Anita, abbiamo passeggiato al mare prima di far ritorno a casa.

Ho sognato la famiglia di Federico ieri notte, stavano prendendo decisioni sulla mia vita.

8 Agosto

E’ quasi superfluo scrivere di quanto faccia caldo in questi giorni.

Anche ieri notte Ameliè è stata male, ho recuperato il sonno perduto questa mattina, non mi succedeva di dormire dopo le 8 da diversi anni, devo dire che non mi piace affatto, resto disorientata per tutto il giorno, incredibile visto che un tempo studiavo e lavoravo al computer anche tutta la notte.

Domani Andrea e Luca partiranno per le vacanze estive, meta di quest’anno il Giappone.

Io accompagnerò Anita dall’oculista.

L’attività buddista è sospesa sino a settembre.

Da ieri ho iniziato a fare ginnastica in casa.

10 Agosto

La temperatura ieri ha toccato i 41 gradi, decisamente troppi!

Domani verrà a trovarmi Massimiliano ed andremo insieme a pranzo a casa di amici.

18 Agosto

Non scrivo da una settimana, anche questo ferragosto è alle spalle, pensavo di essere stata brava nell’ultimo mese a non lasciarmi andare a ricordi che hanno il solo effetto di fare emergere la mia parte più oscura, ma negli ultimi giorni non sono riuscita a controllare la mente.

Federico è morto da due anni e 7 mesi.

Inizio a vedere me stessa con occhi diversi.

22 Agosto

“La felicità arriva se la smetti di lottare per cambiare la tua esistenza”. R. Morelli

Vorrei che fosse così……

Bilancio dell’anno in corso

8 Settembre

Gennaio è stato un mese davvero triste, a febbraio ho deciso che mi sarei impegnata con tutte le mie forze per non soccombere, a marzo ho accelerato verso il raggiungimento degli obiettivi di quest’anno, ad aprile mia madre è venuta a trovarmi, a maggio ho corso verso la meta fino quasi a scoppiare, a giugno sono iniziati gli squilibri ormonali, a luglio gli impegni e la fatica dei mesi precedenti, sommati al caldo insopportabile, mi hanno lasciata senza energia, ad agosto ho deciso di staccare da tutto e da tutti, settembre, prima del ricovero dei Federico, era uno dei miei mesi prediletti, in questa settimana si sono alternati giorni difficili a giorni più sereni, ma alla fine tutto dipende da me, dal mio stato vitale.

Ho recitato 576 ore di daimoku da gennaio di quest’anno.

15 Settembre

Sono stati giorni densi di problemi sul fronte della causa di successione e non solo, mi sono sentita vittima dell’ambiente, priva di potere sulla mia vita, ma so che è solo un’illusione.

Ogni anno l’avvicinarsi del 13 settembre mi turba.

Ogni notte faccio strani sogni.

Avrebbe un senso andarsene di qui a dicembre, dopo 20 anni esatti dal mio arrivo, lo farei per chiudere un cerchio….ma forse sarebbe una fuga e non ho intenzione di scappare.

Settembre reca con sé anche ricordi lieti, ad esempio la decisione di lavorare con Andrea.

Ho trascorso la mattinata al telefono, il pomeriggio a pulire il balcone e a recitare daimoku.

6 ottobre

Ieri per 5 ore mi sono dedicata al cambio di stagione degli abiti, in questa casa è una vera e propria impresa, non essendoci spazio devo stipare vestiti ed accessori in scatoloni e valigie.

L’estate per fortuna è alla spalle…………..odio l’estate.

Ho litigato con Anita e ancora risuonano nella mia testa alcune sue parole, alcuni giudizi che mi hanno ferita.

Sento un distacco non solo da lei ma anche dagli altri amici che vivono qui, come se fossi già partita per non ritornare.

Splende il sole, mi sono svegliata presto.

Testo di Giuliaclaudia Ferrari

Tutti i diritti riservati.

All rights reserved.

Ogni diritto sul presente lavoro è riservato ai sensi della normativa vigente. La traduzione, l’adattamento, l’elaborazione, la riproduzione con qualsiasi mezzo (compresa la memorizzazione elettronica), totali o parziali, di tutto il materiale contenuto in questo sito sono riservati per tutti i paesi. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, del materiale contenuto in questo sito, sono espressamente vietati in assenza di una autorizzazione scritta degli autori,  fatte salve le spettanze di diritto. Il contenuto di questo sito (testo, loghi, le immagini, impaginazioni grafiche ) sono di esclusiva proprietà degli autori e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali a tutela del diritto d’autore. Se fosse stato pubblicato via web o a mezzo stampa materiale tratto dal presente sito, soggetto a copyright o in violazione alla legge, si prega gli utenti che ne fossero a conoscenza di comunicarlo all’indirizzo mail degli autori, che é indicato nella pagina contatti del presente sito.